Punto n.659 del 29-03-2019
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.659 del 29-03-2019
VIA DELLA SETA: LA CORDA A CUI IMPICCARSI?
F.C.

Dritti al punto, senza perdere tempo. L’ “Investor-state dispute settlement” (in sigla: ISDS; traducibile in italiano come clausola di “Risoluzione delle controversie tra investitore e Stato”) è uno strumento di diritto pubblico internazionale che garantisce ad un investitore straniero il diritto di dare inizio ad un procedimento di risoluzione delle controversie nei confronti di un governo straniero (lo “Stato ospite”). In soldoni un investitore straniero, se reputa che una legge dello stato ospitante lo stia danneggiando (legge - badate bene!- che gli investitori italiani in Italia devono rispettare pena severe condanne!) può fare causa allo Stato Italiano, e citarlo in giudizio per risarcimenti miliardari. E in giro per il mondo avviene tutti i giorni, se la clausola è nei contratti! Attenzione! La causa si discute non in una corte di Giustizia italiana, o europea… Come in tutti i casi in cui la giurisdizione è del posto in cui avviene la controversia… no! La questione si dibatte sotto la “protezione” (mafiosa!) di corti arbitrali internazionali commerciali private, regolate da diverse norme e/o istituzioni, come la Corte Arbitrale Internazionale di Lon CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK