Punto n.668 del 31-05-2019
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.668 del 31-05-2019
AUGURIO PER L’ASCENSIONE
Don Maurizio Mazzetto

La Solennità dell’Ascensione ci fa immediatamente e spontaneamente pensare ad una salita. Gesù, si dice, “sale al cielo”. Ma che cosa significa questa espressione? In sostanza vuol dire che Gesù con il dono totale di sé, che ha compiuto nella Pasqua, raggiunge la pienezza della vita. In questo senso Egli dice che “ritorna al Padre”: proprio perché il Padre è la pienezza della vita, Egli ne è il creatore ed il conservatore. Ora se è vero che Gesù raggiunge questa pienezza, o altezza, abbassandosi fino alla Croce, cioè amando tutti, anche i suoi nemici, i suoi accusatori, coloro che lo hanno condannato, coloro che lo hanno tradito, abbandonato e rinnegato, come i suoi discepoli, vuol dire che anche noi, se vogliamo ascendere, dobbiamo abbassarci, cioè metterci a servizio, soccorrere i poveri, amare i nemici, perdonare i fratelli. Battistino Bonali, un bravo alpinista della Val Camonica che perì scalando la via del nostro grande Renato Casarotto sull’Huascharàn, in Perù, aveva un bellissimo motto: “Salire in alto per aiutare chi sta in basso”. Battistino, infatti, era molto vicino ai poveri del Perù tramite l’Associazione Mato Grosso, diretta da padre CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK