Punto n.685 del 22-11-2019
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.685 del 22-11-2019
ACQUA ALTA
Italo Francesco Baldo

Il fenomeno dell’acqua alta, espressione di origine veneziana, è un fenomeno che indica dei picchi di alta marea che avvengono nell’Adriatico settentrionale e che si manifestano in modo particolare nella laguna. Un avvenimento naturale, ma che in una delicata città provoca molto disagio e al quale non è facile porvi rimedio, nemmeno oggi con il grande progetto, discusso, del Mose.
I Veneziani sono, diciamo così, abituati, e il Comune li avverte oggi anche con messaggi ai cellulari, oltre che tradizionali sirene. Si provvede alla bisogna con passerelle, ma i cittadini sono usi ad avere a disposizione degli stivali; i turisti si arrangiano come possono con sacchetti di plastica della spesa o per le immondizie ai piedi. Il fenomeno è annunciato anche alla televisione e si pensa immediatamente alla situazione difficile che si deve affrontare. Non vi è certo contentezza. Certamente in pochi hanno poetato sull’acqua alta, ne accenna Gianni Vivian ne “La me lengua veneziana”, ma anche due sconosciuti poeti: un certo Luca con “Acqua alta” e un certo Firex sempre con “Acqua alta” (reperibili nel Web). Ambedue sottolineano i disagi e le incapacità a porvi rimedio. CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK