Punto n.708 del 10-07-2020
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.708 del 10-07-2020
ABOLIZIONI
Eusebio Graziano

Nell’ultimo numero del “Punto” c’è un articolo che pone la domanda: “abolire Karl Marx?”. Personalmente credo che più che abolito od osannato vada eventualmente letto e, possibilmente, capito, magari verificando ciò che può essere attuale da ciò che è stato letteralmente superato dagli eventi. Non credo che oggi abbia più senso parlare di proletariato quando la realtà numericamente più forte è la classe media: cerchiamo piuttosto di evitarne la “proleratarizzazione”.
Quanto agli innegabili “peccatucci” razzisti di Marx, mi pare che siano ben poca cosa rispetto alle leggi della Prussia luterana che convinsero suo padre ad abiurare l’ebraismo ed alle contemporanee leggi vigenti nello Stato Pontificio, non troppo diverse.
Che facciamo, aboliamo pure Luteranesimo e Cattolicesimo? A me non pare una buona idea.
Le origini dell’antisemitismo no sono marxiste, piaccia o non piaccia sono cristiane, o per meglio dire, stanno nelle aberrazioni che pure il cristianesimo ha subito.
Quanto al silenzio dei grandi esponenti della sinistra italiana sulle leggi razziali del 1938, direi che non è migliore né peggiore di quello delle istituzioni ecclesiasti CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK