Punto n.712 del 02-10-2020
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.712 del 02-10-2020
MES: SI O NO? PERCHE’ SI.
Maurizio Scalabrin

Rimettere a posto la sanità pubblica è importante. Ospedali da rinnovare, macchinari obsoleti da sostituire, personale nuovo da assumere. Per garantire la Sanità universale sul territorio e per migliorare il servizio ospedaliero. In tante regioni Italiane questi sono investimenti necessari. Anche in Veneto un po’ di soldi da investire bene nella Sanità territoriale farebbero comodo: mancano medici ed infermieri.
Poi questi soldi potrebbero rappresentare una straordinaria occasione per rafforzare la ricerca, che serve al Servizio Sanitario Nazionale per essere efficace. Darebbe finalmente fiato anche ai molti ricercatori Italiani sottoretribuiti e farebbe tornare qualche cervello che oggi deve lavorare all’estero per garantirsi un futuro nella ricerca.
Recuperare il denaro sul libero mercato (Titoli di Stato vari) significa fare debito. Che ha ormai superato ogni limite di buon senso finanziario.
I detrattori insistono su due argomenti: il denaro va restituito e l’Europa ci porrebbe dei vincoli.
Certo, il Mes è comunque un debito che va restituito. Ma sarebbero soldi con un costo di approvvigionamento assai più basso e con un tempo medio lungo di restituzione. Quind CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK