Punto n.724 del 08-01-2021
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.724 del 08-01-2021
AUGURIO DI CAPODANNO
Don Maurizio Mazzetto

Cari amici, una delle difficoltà più grandi, nella nostra vita, è quella di ricominciare. Se non lo facciamo per forza d’inerzia, ci vogliono delle forti motivazioni per farlo. Ogni giorno, ogni anno. Come può esprimersi, dunque, il nostro augurio per questo difficile inizio se non riandando alle motivazioni profonde che possono spingerci a vivere, ad agire, ad amare, ancora? Così scriveva Elias Canetti nel 1944: “...È singolare e inquietante che nel corso di duemila anni il problema etico fondamentale sia rimasto lo stesso; solo, è divenuto più urgente, e chi oggi dice: «Amatevi l’un l’altro», sa che ormai non ci rimane molto tempo per farlo....”. Il senso di questa urgenza - l’urgenza di amare - ci appare evidente, forse, dalla situazione generale che stiamo vivendo. E non mi riferisco solo alla crisi sanitaria provocata dal coronavirus, ma, soprattutto, a ciò che essa scoperchia; di più: a ciò che essa provoca, o dovrebbe provocare nella nostra vita individuale e sociale. “Oggi è il primo giorno del tempo che ci resta, un giorno buono per ricominciare”, ha cantato Lorenzo Jovanotti. Ma, da dove ricominciare? Così ci sprona uno dei migliori intellet CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK