Punto n.683 del 08-11-2019
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.683 del 08-11-2019
ABBIAMO PERSO UN BENE PREZIOSISSIMO COME L’ACQUA DELLE FALDE E SUPERFICIALI
Tiziano Mistrorigo

In Veneto c’è il più grande inquinamento da PFAS a livello mondiale, con grandi responsabilità della proprietà industriale e delle forze politiche. L’azienda, prima RIMAR, poi MITENI, poi...fallita (comodo! Lo fanno molte aziende inquinanti) ha rovinato le falde almeno dagli anni 70. Quando si mette al centro dell’economia il profitto (di pochi!), le conseguenze negative sulla popolazione sono automatiche.
Le forze politiche dovrebbero tutelare la salute della popolazione, ma così non è. Esaminando i partiti al governo dagli anni 70 (nazionale e regionale) vediamo che ci sono dentro tutti, pur con tanti cambi di nome.
Le mamme NO PFAS erano in 700 alla manifestazione di Venezia e tutti dobbiamo elogiare il loro impegno per la nostra salute; se invece di 700 ci fossero stati 7000 manifestanti, la pressione verso i politici sarebbe stata più forte. Responsabilità regionale: concessioni per produzioni inquinanti, mancanza di controlli per la prevenzione, sottovalutazione della nocività. Responsabilità nazionale: rifiuto di norme razionali in difesa della salute, latitanza delle strutture di controllo e assenza di interventi nell’emergenza di inquinamento delle fa CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK