Punto n.901 del 19-07-2019
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Montecchio n.901 del 19-07-2019
Finalmente la Magistratura indaga sulla superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta!
Cittadini e cittadine di Montecchio Maggiore contrari alla Pedemontana

La sciagurata idea di far pagare il pedaggio ha comportato costi elevati e spreco di territorio: caselli, complanari, numero elevato di espropri, stravolgimento della viabilità ordinaria esistente in vista di una nuova al servizio dei caselli. Il pedaggio (doppio di quello dell’A4) terrà lontano gli automobilisti dalla nuova infrastruttura.
Altrettanto disgraziata la scelta di portare la Pedemontana nella Valle dell’Agno. Scelta ulteriormente aggravata dalla galleria di 1600 metri che, aggirando un terreno di Marzotto (oggetto di speculazione), ha costretto il percorso della superstrada a 3 attraversamenti della Provinciale di fondo valle. Una devastazione.
Distruzione di strade gratuite, grandi scassi, uso spropositato di cemento (sponde, barriere, gallerie artificiali...) impermeabilizzazione del terreno, annunciano danni idrogeologici e l’innalzamento del microclima pedemontano.
Per conseguire questo bel risultato abbiamo pagato alla SIS, la società titolare del project-financing della Pedemontana, 915 milioni di euro. Con questa somma avremmo potuto da tempo avere la nostra Pedemontana gratuita dall’A31 all’A27 come nel progetto originale.
Ma non basta: nel mo... CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Montecchio KLIK