Punto n.908 del 27-09-2019
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Montecchio n.908 del 27-09-2019
IL CLIMA CAMBIA MA C’E’ CHI NEGA L’EVIDENZA
Alceo Pace

L’uomo continua a produrre beni e alimenti anche per poi buttarli o in discariche, bruciandoli o riciclandoli. Un sistema che ha bisogno di tanta energia, di tante risorse, che è il contrario di quello di cui ha bisogno la natura, il clima.
Gli eventi estremi sono aumentati: dalla siccità californiana, agli incendi in Siberia, la follia verso l’Amazzonia bruciando le foreste, dagli uragani nei Caraibi, alle tempeste che lo scorso autunno in Italia hanno abbattuto milioni di alberi e un futuro preoccupante.
La popolazione mondiale è aumentata, la concentrazione dell’anidrite carbonica pure, come anche la temperatura, scioglimento dei ghiacciai etc.
Che fare?
Limitare e ridurre gli sprechi energetici, limitare le materie prime, carne, ridurre i viaggi, gli sprechi, la natalità in quelle popolazioni dove le nascite sono fuori controllo.
Fare questo spetta ai governi, ma non solo: la responsabilità climatica è anche un po’ nostra. C’è bisogno assolutamente di ridurre le emissioni di CO2, ciò che l’uomo non ha fatto nonostante gli accordi (ultimo) di Parigi. La prima cosa da fare per salvare il pianeta è necessario bloccare ogni ulteriore deforestazione. ... CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Montecchio KLIK