Punto n.916 del 22-11-2019
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Montecchio n.916 del 22-11-2019
A PROPOSITO DELLA SIGNORA LOMBARDI E DELLA VILLA CORDELLINA
Giuliano Menato

Senza dubbio apprezzabile l’iniziativa della Pro Loco di Montecchio che, all’insegna di Oblio e Rivelazione, Amore filiale e Amore Coniugale, ha organizzato una manifestazione commemorativa di due figure femminili esemplari nella storia di Montecchio: Eleonora, figlia di Antonio Pizzocaro, noto architetto vicentino del secolo XVII, e Anna Maria Spangher, moglie di Vittorio Lombardi, illuminato mecenate che, negli anni Cinquanta del secolo scorso, ha fatto rinascere, dopo un lungo abbandono, Villa Cordellina, ove Giambattista Tiepolo dipinse uno dei tre grandi cicli di affreschi presenti nel territorio vicentino. Apprezzabile l’iniziativa, perché affidata, nella prima parte, alla relazione del prof. Luca Trevisan, studioso dell’architetto Pizzocaro, sepolto con Eleonora, nell’Oratorio di Sant’Antonio a Montecchio, da lei fatto erigere nel 1717 su disegni del padre; apprezzabile inoltre, perché dedicata, nella seconda parte, alla visita del sacro edificio che accoglie in sacrestia le spoglie mortali degli stessi coniugi Lombardi.
L’occasione è stata propizia per rivisitare i monumentali rustici della Villa, dove si trova la sala intitolata a Remo Schiavo, che ne ... CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Montecchio KLIK