Punto di Montecchio

Punto n.964 del 21-11-2020

COVID-19 all’IPAB la Pieve
Circolo Partito Democratico Montecchio Maggiore

Abbiamo atteso qualche giorno per portare il nostro pensiero all’attenzione dei cittadini di Montecchio, proprio perché l’argomento è tanto delicato e ha così tanto colpito tutti noi, che parlare di oltre 30 vite perdute e un numero impressionante di contagiati da COVID-19 ci avrebbe esposto al rischio di esprimere un giudizio affrettato e poco attento alla realtà dei fatti.
Capiamo la rabbia e lo sdegno di coloro che toccati in prima persona o colpiti dalle vite perse possono essere indotte alla ricerca di un colpevole, ma stiamo parlando di una struttura che ha retto benissimo alla prima ondata di marzo, tanto da essere indicata come esempio positivo di gestione.
Inoltre, additare colpevoli non compete a noi, a questo semmai penseranno le autorità competenti se ne ravviseranno il caso.
Riteniamo però importante portare all’attenzione della cittadinanza quanto riferito dal nostro primo cittadino Gianfranco Trapula in risposta all’interrogazione presentata dalle minoranze, un passaggio interessante che purtroppo non ha avuto grande risalto, nel quale si ipotizzano quali sono state le cause che hanno portato alla tragedia.
Riportiamo quindi uno stralcio estratto dal verbale del consiglio comunale, di quanto letto dal nostro Sindaco, tratto dalla relazione della direttrice della casa di riposo sull’accaduto.
“Per spiegare la possibile causa di un così vasto coinvolgimento del personale e degli ospiti si può ragionevolmente ipotizzare la non organizzazione per nuclei, che prevedeva lo stesso personale operativo solo ed unicamente per quel nucleo - medico, operatori, infermieri e addetti alle pulizie. Allo stato attuale questo è però impraticabile perché ci vorrebbe il doppio del personale già ben oltre gli standard previsti dalla Regione con costi a carico dei familiari. Altra ipotetica causa è il fatto che i nostri ospiti non riescono a portare la mascherina tranne rarissimi casi, stante i problemi generalizzati di demenza e non consapevolezza.”
Ci preme infine ricordare che le competenze in tema di sanità sono della regione Veneto e quindi il piano di riforma delle IPAB che da anni stiamo aspettando e le scelte d’impiego delle risorse economiche sono inequivocabilmente in capo alla regione Veneto.
Di fronte a problemi di una tale serietà come Partito Democratico ribadiamo la necessità che tutte le componenti dello Stato sia il Governo Nazionale, quello Regionale che quello locale, sappiano assumersi sempre le proprie responsabilità ognuno per le competenze che gli vengono assegnate dalla nostra carta costituzionale.

Seguici su Fecebook: Pd Montecchio Maggiore Circolo
Istagram: pdmontecchiomag

<< Torna agli articoli     SEGNALA L'ARTICOLO


CLICCA LO SPOT